Verifiche Periodiche

Attrezzature da verificare:
- Autogru
- Gru su autocarro
- Carrello telescopico
- Gru a torre
- Gru a ponte / carroponte
- Gru a cavalletto
- Gru a bandiera
- Carro raccoglifrutta
- Idroestrattori
- Scale aeree- Ponti sviluppabili su carro
- Ponti sospesi
- Piattaforme di lavoro
- Ascensori e montacarichi da cantiere

RIFERIMENTI LEGISLATIVI

D.Lgs 81/08 Art. 71 c.11
Oltre a quanto previsto dal comma 8, il datore di lavoro sottopone le attrezzature di lavoro riportate in allegato VII a verifiche periodiche volte a valutarne l’effettivo stato di conservazione e di efficienza ai fini di sicurezza, con la frequenza indicata nel medesimo allegato.

La prima di tali verifiche è effettuata dall’ISPESL che vi provvede nel termine di sessanta giorni dalla richiesta, decorso inutilmente il quale il datore di lavoro può avvalersi delle ASL e o di soggetti pubblici o privati abilitati.

Le successive verifiche sono effettuate dai soggetti di cui al precedente periodo, che vi provvedono nel termine di trenta giorni dalla richiesta, decorso inutilmente il quale il datore di lavoro può avvalersi di soggetti pubblici o privati abilitati, ……..

D.Lgs 81/08 Art. 71 c.12
Per l’effettuazione delle verifiche di cui al comma 11, le ASL e l’ISPESL possono avvalersi del supporto di soggetti pubblici o privati abilitati. I soggetti privati abilitati acquistano la qualifica di incaricati di pubblico servizio e rispondono direttamente alla struttura pubblica titolare della funzione.

D.M.11/04/2011In G.U. del 29 aprile 2011, 98, S.O. n°111 è stato pubblicato il D.M.11 aprile 2011 che disciplina le modalità di effettuazione delle verifiche periodiche di cui all’Allegato VII del D.Lgs. 81/08, nonché i criteri per l’abilitazione dei soggetti di cui all’art.71 c.13 del medesimo decreto legislativo.
Il datore di lavoro che mette in servizio, successivamente al 23 maggio 2012, un’attrezzatura di lavoro fra quelle riportate nell’Allegato VII del D.Lgs. 81/08, ne dà immediata comunicazione all’INAIL territorialmente competente, che assegnerà all’attrezzatura un numero di matricola comunicandolo al datore di lavoro.
Successivamente, per il datore di lavoro è previsto l’obbligo di sottoporre a verifiche periodiche (prima verifica e verifiche successive alla prima) le attrezzature di lavoro riportate nell’Allegato VII del Dlgs 81/08.

Con la recenteLegge del Fare” (L.98 del 09/08/2013 pubblicato su supp. n.63 GU 194 del 20/08/2013),entrata in vigore il 21/08/2013, è stato modificato il comma 11 dell’art. 71 del D.Lgs. 81/08.

Si sottolineano le seguenti importanti variazioni:

• Per la PRIMA VERIFICA PERIODICA i termini temporali non sono più 60 giorni ma 45 (pertanto le richieste di verifica affidate da INAIL devono essere evase entro 45 gg anziché 60).